STIR
The New ADI Design Museum as seen by the prizewinning architects

Progettisti Compasso d'Oro sul nuovo ADI Design Museum

cover_stir

Sono oltre 350 progetti premiati in circa sessant’anni di vita del premio, insieme ai quasi duemila selezionati con la Menzione d’Onore, raccolti e custoditi nella Collezione Storica del Premio Compasso d'Oro. La testata indiana Stir World ha contattato alcuni designer ed architetti, premiati in passato con il prestigioso titolo, che riflettono sulla Collezione nella sua nuova casa, il museo dell’Associazione del Disegno Industriale, ADI Design Museum inaugurato a Milano il 25 maggio scorso.

Sin dalla sua istituzione nel 1954, il prestigioso premio Compasso d'Oro è stato, per varie ragioni, il più importante riconoscimento nel mondo del design industriale, la cui genesi è attribuita alla mente creativa del famoso architetto italiano Gio Ponti. Precedentemente patrocinato dai magazzini La Rinascente di Milano, è stato poi affidato all’Associazione per il Design Industriale (ADI), che ne cura l’organizzazione sin dal 1958. Durante i successivi sei decenni, 350 prodotti premiati e 2.000 Menzioni d’Onore sono entrati a far parte della Collezione Storica del Premio Compasso d'Oro dell’ADI – un’esclusiva raccolta dedicata a tutti i prodotti insigniti del prestigioso riconoscimento. Ron Arad, Marc Sadler, Roberto Palomba, Jean Marie-Massaud e Mario Trimarchi condividono notizie preziose sulle proprie opere vincitrici, che saranno oggetto di un’esposizione permanente all’ADI Design Museum di Milano.

 

Crediti

Testo: Jerry Elengical

Foto: Martina Bonetti

Magazine: STIR

Editore: STIR Design Private Limited

Leggi articolo completo

9 luglio 2021