salone reads logo
header_conferenza

ph. Andrea Mariani, courtesy Salone del Mobile.Milano

La conferenza stampa del Salone del Mobile.Milano tra magazine, riviste e quotidiani

cover_press_conf

Cosa è stato svelato, chi saranno i protagonisti e tutto quello che dobbiamo aspettarci dalla 60esima edizione del Salone del Mobile.Milano, riassunto dalla stampa a una settimana dalla conferenza di presentazione al Teatro Lirico Giorgio Gaber

Milano si prepara alla 60esima edizione del Salone del Mobile.Milano, in programma dal 7 al 12 giugno a Fiera Milano Rho, con la conferenza stampa che il 16 marzo 2022 ha dato appuntamento al mondo del design al Teatro Lirico di Milano – fresco della ristrutturazione che ha permesso di riaprire le sue porte dopo 20 anni – e in streaming”, apre Elle Decor Italia. Per la prima volta infatti la conferenza stampa di Salone è stata trasmessa in streaming ed è aperta a tutti gli utenti per essere riguardata in qualsiasi momento. Dall'ultima, quella del 2019, i tempi - anzi, le modalità d'incontro - sono cambiati e proprio per questo il Salone del Mobile.Milano 2022 “all’interno del suo tanto atteso programma, tratterà i temi principali della ripartenza, dell'adattamento, della sostenibilità, della transizione ecologica e del futuro dell'abitare all'interno del suo tanto atteso programma - racconta il magazine indiano Stir World. Memore della sua lunga storia dal grande impatto, quest'anno il Salone celebrerà l’importante traguardo della 60esima edizione dopo due anni sui quali ha inciso la pandemia di coronavirus, con il messaggio di guardare al futuro. Si tratta essenzialmente di una ‘tela bianca’ che costruisce per i protagonisti del Salone un palcoscenico su cui mostrare le proprie identità, promuovere i propri contenuti e raccontare le proprie storie, come punto di riferimento per l'intera comunità del design.”

Leggi anche Salone del Mobile.Milano 2022: ecco come sarà

Un legame con la città aggiunge lo spagnolo Fuera de Serie - che si concretizza nell'intervento del sindaco della città, Beppe Sala, il quale ha sottolineato che, nonostante il 'momento storico sfortunato', si attende con fiducia 'la settimana più importante dell'anno, che con la sua energia travolgente saprà coinvolgere tutta la città' “. A proposito delle difficoltà globali attuali, racconta il britannico Dezeen, che "la società ‘madre’ del Salone del Mobile - Federlegno Arredo - sta collaborando con il UN World Food Programme per fare una donazione per aiutare l'Ucraina, ha rivelato Porro in conferenza stampa. ‘È una donazione del Salone del Mobile e di Federlegno Arredo attraverso Federlegno Arredo Eventi e sappiamo già che molti marchi di arredamento si uniranno a noi’, ha affermato Porro".
Maria Porro, presidente di Salone del Mobile.Milano - continua Moebelmarkt - ha dichiarato che ‘il Salone del Mobile è sempre stato un catalizzatore di creatività, positività ed energia. Siamo sempre stati un luogo di dialogo e costruzione, sia a Milano che alle edizioni di Shanghai e Mosca. Ora siamo scioccati come chiunque altro per la guerra in Ucraina e crediamo ancora di più nell'importanza di essere un crocevia di culture e stili, aperto al mondo”.

Anche per Interni, “la conferenza stampa dimostra che in questi due anni di pausa forzata qualcosa è cambiato. Anche se a prima vista tutto potrebbe sembrare uguale. Cosa c'è di nuovo in questo Salone del Mobile 2022, il primo guidato da una donna, Maria Porro? Più semplicità, più immediatezza. E un umore realistico, in bilico fra la soddisfazione per i risultati del comparto arredo nel 2021 (49 miliardi di fatturato e una crescita dell’9,4% dell’export) e la preoccupazione per il conflitto in Ucraina, che avrà ricadute ancora difficili da prevedere sui costi di materie prime e energia.”

“Un focus molto forte dell’edizione 2022 di Salone di Mobile.Milano sarà sul tema della sostenibilitàspiega il magazine britannico Wallpaper* - sviluppato attraverso una serie di linee guida inviate a tutti gli espositori. Queste includono l'impiego di materiali riciclati o riutilizzabili (come il legno), materiali a basso impatto ambientale o certificati FSC o PEFC, tenendo in considerazione la sostenibilità logistica delle fonti di approvvigionamento e impiegando prodotti e attrezzature sicuri per l'ambiente. Le aziende partecipanti si sforzeranno di ridurre al minimo lo spreco di risorse e materiali durante i processi di costruzione e smantellamento, seguendo i principi di adattabilità e smontaggio per il riutilizzo”.
Anche la pagina web del settimanale Living, per raccontare le novità di questa edizione, riprende le parole del presidente Maria Porro che sottolinea l'urgenza di una transizione ecologica nel settore dell'arredamento, e lo fa partendo dal “grande progetto dedicato alla sostenibilità a cura di Mario Cucinella che al padiglione 15 di S.Project porterà un’installazione (Design with Nature, ndr) pensata come 'un ecosistema virtuoso', che possa stimolare e accelerare un processo di cambiamento nei confronti dell’ambiente che ci circonda.”
“Il Salone del Mobile.Milano si riposiziona con spirito fresco e notevole impegnosottolinea infatti Stylepark. Questo include l'adattamento del successo dei format precedenti alle sfide attuali: 'Workplace 3.0' come think tank per i nuovi modi di lavorare, EuroCucina/FTK – Technology For the Kitchen per attrezzare in modo efficiente le cucine come cuore interattivo della casa, così come il Salone Internazionale del Bagno, le cui offerte sapranno coniugare un'atmosfera di benessere con il risparmio idrico sostenibile”.
Inoltre, spiega Interior Fashion, “più di 600 partecipanti saranno rappresentati anche al 23° SaloneSatellite. Il tema di questa edizione è ‘Design for our future selves’. L'evento di quest'anno invita a pensare a al design come sostenibile e inclusivo, che favorisca l'autonomia, il comfort, il movimento, l'usabilità, l'interazione e la sicurezza per tutti. A tal fine, il SaloneSatellite rinnova anche il suo layout, che sottolinea questo evento in qualità di promotore di nuove relazioni tra le scuole internazionali di design, i giovani, le nuove startup e il mondo della produzione”.

La circolarità sarà anche, inevitabilmente, uno dei temi dei tre talk che arricchiranno la manifestazione, condotti da tre voci femminili: Chiara Alessi, Maria Cristina Didero e Beatrice Leanza. Le celebrazioni per il sessantesimo anniversario, rappresentate da sei manifesti firmati dall'illustratore Emiliano Ponzi, continueranno poi anche in centro città con il progetto La Scatola Magica, un’installazione cinematografica a cura di Davide Rampello a Palazzo Reale: dal 7 giugno nella Sala delle Cariatidi saranno proiettati 11 film d’autore a partire da altrettante parole-chiave che rappresentano i simboli della manifestazione in una serie di cortometraggi realizzati da nomi come Francesca Archibugi, Pappi Corsicato o Donato Carrisi.”

“Infine, torna un calendario di Talk – che arricchirà la Manifestazione di conversazioni e dibattiti tenuti dalle voci più interessanti sulla scena contemporanea del progetto – curato da Chiara Alessi, Maria Cristina Didero e Beatrice Leanza”riporta Domus -, mentre “le celebrazioni per il sessantesimo anniversario, rappresentate da sei manifesti firmati dall'illustratore Emiliano Ponzi, continueranno poi anche in centro città con il progetto La Scatola Magica, un’installazione cinematografica a cura di Davide Rampello a Palazzo Reale: dal 7 giugno nella Sala delle Cariatidi saranno proiettati 11 film d’autore a partire da altrettante parole-chiave che rappresentano i simboli della manifestazione in una serie di cortometraggi realizzati da nomi come Francesca Archibugi, Pappi Corsicato o Donato Carrisi” - conclude Living.
 

Leggi anche A Manlio Armellini intitolata la borsa di studio in Furniture Design del Politecnico di Milano

Iscriviti alla newsletter di Salone del Mobile.Milano per rimanere sempre aggiornato sugli approfondimenti.

23 marzo 2022