L’arredo outdoor e la freschezza di Salone: il design raccontato dai magazine

Do you read me?

I cambiamenti dell’abitare si cominciano a vedere da giardini, terrazze e balconi, con cui desideriamo dei rapporti spaziali sempre più mutuali: parola di Wallpaper*, COZYHOME e H.O.M.E.

La primavera impazza e l’estate è dietro l'angolo. Con esse arriva anche la voglia di diventare un tutt’uno con l’esplosione gioiosa della natura: colori suoni e profumi entrano nelle nostre case dalla finestra e ci lasciamo trasportare dalla tentazione di portarli nei nostri interni. Nel nostro settimo appuntamento dedicato al racconto del design da parte delle redazioni di tutto il mondo, scopriamo che invece, forse, sono i nostri interni a contaminare l’esterno e renderlo più confortevole che mai. 

“Il bisogno crescente di vivere in spazi aperti e respirare aria fresca impone al design di permetterci gli stessi livelli di qualità, comfort ed eleganza degli interni,” spiega Olly Mason, head of interiors del magazine inglese Wallpaper*. Uno statement che ha cercato di restituire con freschezza e naturalezza curando lo styling del servizio dedicato all’arredamento outdoor nel numero di maggio, con Massimo Vitali. Mason racconta infatti che “con le nostre storie sull’arredamento outdoor, vogliamo valorizzare gli spazi esterni perché diventino un’estensione delle stanze che abitiamo all’interno. Oggi gli arredi progettati per essere utilizzati al chiuso vengono realizzati e aggiornati con tessuti tecnici fatti per durare anche se esposti alle intemperie. Le palette sono audaci, tra ricchi rossi mattone, tonalità calde di marrone e arancio. I materiali intrecciati e le superfici a rete o in vimini sono trend importanti, che donano spessore e texture ai prodotti in termini sia strutturali sia visivi. 
I produttori stanno valutando con attenzione i materiali da utilizzare. Questo include materiali fatti per durare, come il teak (la sedia Pablo di B&B Italia, lo sgabello Thor di EMU, il sofà Kasbah di Living Divani) – che permette di scegliere tra l’invecchiamento naturale della finitura e la possibilità di riportare il materiale alle sue condizioni originali. è importante che i materiali provengano da foreste certificate e che la loro tracciabilità sia cristallina, per dare al consumatore informazioni chiare ma anche una garanzia di qualità e durevolezza. Un design ben ponderato ha permesso ai brand di utilizzare meno elementi di fissaggio (come nel caso della sedia Ring di Kettal), inclusi gli adesivi chimici e le viti, il che a sua volta porta a prodotti assemblati senza ostacoli e con minori risorse.”

Allo stesso modo, anche Nasia Papadopoulou – editor in chief del magazine greco COZYHOME – coglie con entusiasmo la sfida delle tendenze di questo periodo: “La primavera è sempre stata sinonimo di vita all’aperto! Per questo, l’ultimo numero di COZYHOME è interamente dedicato alla natura, alla vita a bordo piscina, ai tessuti eterei e alle atmosfere primaverili. L’aria fresca fa bene all’anima, e ne abbiamo tutti un gran bisogno dopo quest’epoca di Covid-19. Le persone e le famiglie hanno bisogno di vivere la loro vita fuori casa, e i brand di design hanno grandi proposte per loro. Il trend più forte del momento è il comfort! Le aziende più affermate hanno collezioni comode ma ultra-stylish e premium allo stesso tempo. Elementi naturali, sedie intrecciate, toni della terra e nuance pastello, tra le piante. Semplicità, il lusso del comfort, eleganza senza tempo, sistemi innovativi e alta qualità caratterizzano le ultime collezioni dei brand. Un mix sapiente di legno, metallo e tessuti da esterno. Chaises-longues e lettini, su terrazzi a bordo piscina! Un piatto servito in bellezza sul balcone, sotto le stelle! Un sofà elegante immerso nella natura, tra candele, vino e grandi cuscini sull’erba. Attendiamo con impazienza il Salone del Mobile: ci è davvero mancato dalla sua ultima edizione. Speriamo di poter vedere tutti gli ultimi trend e prodotti, da parte delle migliori aziende!" 

“Per più di due anni, il Salone che conosciamo e amiamo è stato rimandato per via del Covid-19 e dei ritardi nelle forniture. Ora è tornato su solide fondamenta, con forza e buonumore,” sottolinea infatti anche Desirée Treichl-Stürgkh, direttrice del magazine austriaco H.O.M.E. “Per più di 20 anni gli editor di H.O.M.E. hanno visitato Milano per raccontare tutte le novità del momento. Il Salone è la nostra più importante fonte di idee. Le notizie, gli eventi e lo stile che si respira in fiera ci aiutano a creare contenuti meravigliosi. Quest’anno speriamo in una specie di ‘nuovo’ inizio, e non vediamo l’ora di trovare tante idee interessanti, spunti di ispirazione e occasioni di incontrarci di nuovo tutti.” 

 

In apertura l'esterno dell'edicola berlinese Do You Read Me?, "famigerato negozio di libri e riviste che è costante fonte di ispirazione, pieno di rmagazine contemporanei, indipendenti e popolari, copy-shop e patinati, strani e familiari."

Scopri in anteprima i prodotti che verranno presentati al Salone del Mobile.Milano 2022

19 maggio 2022