BRAND PAGE

Molteni&C

Molteni&C

Molteni è il primo gruppo industriale indipendente del settore furniture di alta gamma con una produzione 100% made in italy. Alla collaborazione con i più prestigiosi studi di architettura e designer internazionali, il Gruppo unisce un costante investimento in ricerca e innovazione tecnologica, per dare ai propri prodotti una qualità intrinseca che dura nel tempo.

compound

Corporate Compound

Uno spazio di rappresentazione, dove raccontare l'identità del brand. Situato nel cuore del distretto della Brianza, il Comporate Compound si compone del Molteni Museum, dell'Archivio Storico, dell'installazione QallaM, delllo showroom e della fabbrica. 

compound

Corporate Compound | Spazio QallaM

Luogo di rappresentazione del tema della Qualità, realizzato nel 2006 da Patricia Urquiola e Menzione d’onore del XXIII Premio Compasso d’Oro ADI.

compound

Corporate Compound | Spazio QallaM

Uno spazio dinamico e in trasformazione, luogo di visione e di contaminazione per chi condivide i valori connaturati alla cultura del progetto.

compound

Archivio Storico

L'Archivio Storico ha un ruolo fondamentale nella strategia culturale del Gruppo, come punto di riferimento per la conservazione e la promozione della cultura d’impresa. Il racconto dell’azienda e dei suoi protagonisti è affidato a materiali iconografici, prodotti e macchinari, documenti tecnici, amministrativi e commerciali. 

compound

Industria 4.0

Molteni&C, che da sempre fa dell'innovazione il suo valore fondante, ha abbracciato ed attuato gli spunti e le opportunità scaturiti dalla quarta rivoluzione industriale e il nuovo progetto di industria 4.0.

compound

Industria 4.0

Un processo che porta la produzione industriale ad essere sempre più automatizzata ed interconnessa, volto all’ottimizzazione dei sistemi produttivi, all’utilizzo mirato della materia prima, ai cicli di produzione avanzati.

compound

Galleria di Arte Moderna di Milano, 2015

Molteni&C e la GAM presentano 80!Molteni, una mostra che racconta per la prima volta 80 anni di esperienza, qualità e innovazione dell’azienda.

Salone del mobile Salone del mobile
Una storia di famiglia, di eredità e di cura, di passione per il bello e ben fatto, di cultura che è nata e si rinnova dentro l’impresa. Avanguardia e tradizione, nel segno della qualità dell’abitare dal 1934.
505

505 UP System — Nicola Gallizia

Marteen

Marteen seating system — Vincent Van Duysen

Marteen

Marteen seating system — Vincent Van Duysen

Round D.154.5 armchair — Gio Ponti

Hector night

Hector Night — Vincent Van Duysen

Hector night

Hector Night — Vincent Van Duysen

Round D.154.5 armchair — Gio Ponti

Salone del mobile Salone del mobile
Molteni è oggi una storia imprenditoriale di eccellenza, ed è tra i pochi a garantire il ciclo integrale di produzione. La capacità d’innovazione con investimenti costanti in ricerca e sviluppo si unisce ad una magnifica ossessione, la qualità, fil rouge che unisce da tre generazioni l’evoluzione di un Gruppo fra i leader mondiali nel settore dell’arredo e del design, testimone del Made in Italy in oltre 90 Paesi.
MOLTENI HISTORY

“Una lunga corsa, con qualche ostacolo e molte sfide, dal 1934 a oggi. E la sensazione che non sia mai abbastanza… No, non basta più "saper fare", ma abbiamo ogni giorno e in ogni dettaglio una magnifica ossessione, la qualità.”

 

 

2021 NEW COLLECTION

Lo stile Molteni&C|Dada è da sempre in dialogo con i protagonisti del mondo dell’architettura. Grandi maestri del presente che progettano città, spazi, ambienti, interni e arredi, come Aldo Rossi, Jean Nouvel, Foster + Partners, Michele De Lucchi, per citarne alcuni.

Mood 2021

Il progetto narrativo Molteni&C|Dada 2021, concepito dal direttore creativo Vincent Van Duysen, è un omaggio a due grandi protagonisti di una delle più creative stagioni dell’architettura e del design italiani, due interpreti, in modo parallelo ma con linguaggi autonomi, del Movimento Moderno e della rivoluzione del Razionalismo: Ignazio Gardella e Carlo Scarpa.
505

505 UP System 

design Nicola Gallizia

Piroscafo

Piroscafo bookshelf

design Aldo Rossi and Luca Meda

505

505 UP System 

design Nicola Gallizia

Ribbon

Ribbon bed

design Rodolfo Dordoni

Marteen

Marteen seating system

design Vincent Van Duysen

Marteen

Marteen seating system

design Vincent Van Duysen

margou

Margou armchair

design Vincent Van Duysen

Tea

Tea chair

design Jasper Morrison

Ratio

Ratio kitchen

design Vincent Van Duysen

Madia

505 UP sideboard

design Nicola Gallizia

Azul

Azul bed

design Nicola Gallizia

Salone del mobile Salone del mobile
Round D.154.5 design Gio Ponti

Dopo oltre 60 anni dall’idea originale, la poltrona Round D.154.5, progettata da Gio Ponti nel 1954, rinasce grazie al progetto di riedizioni Heritage Collection di Molteni&C, in collaborazione con i Ponti Archives.

Round D.154.5 design Gio Ponti

Il nome del progetto, Round D.154.5 deriva dalla forma arrotondata della seduta e degli schienali, detta “a saponetta”.

Round D.154.5

Round D.154.5 viene definita, nell’ambito dello studio Ponti/ Fornaroli/ Rosselli, anche “Otto Pezzi”. 

Round D.154.5 design Gio Ponti

Sono otto i pezzi che la compongono: schienale, seduta, due elementi in compensato curvato e quattro gambe, che avvitandosi alla seduta tengono assieme il tutto.

Round D.154.5 design Gio Ponti

La poltroncina entra in regime di produzione nel 1956/1957 e viene presentata ufficialmente alla XI Triennale di Milano del 1957 (Padiglione Feal), insieme ad altri innovativi arredi Ponti, prodotta in un numero limitato di esemplari.

Round D.154.5

Un prodotto totalmente nuovo, pensato per l’industria, dove si parla di assemblaggio, facilità di produzione.

 Round D.154.5

Gio Ponti la utilizzava spesso per arredare i suoi progetti architettonici.

 Round D.154.5

Molteni&C propone Round D.154.5 con struttura di legno multistrato frassino tinto miele e piedini in cromo nero o ottone satinato. 

 Round D.154.5

La poltrona Round D.154.5 può essere rivestita in tutti i tessuti e le pelli della gamma Molteni&C.

 Round D.154.5

Come per tutti i progetti della collezione Heritage, lo studio attento di disegni, foto e materiali d’epoca ha permesso di riprodurre fedelmente la poltrona Round. 

Salone del mobile Salone del mobile

“ Ideata da Ponti fin nel ‘54, questa poltroncina sembra racchiudere in sè, anticipandole, tutte le energie, gli entusiasmi e le aspettative che segneranno lo stile di vita del decennio successivo ". 

- Salvatore Licitra

Round

1956 Villa Arreaza Caracas, Venezuela Interni Interiors © Gio Ponti Archives Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1956 Villa Arreaza Caracas, Venezuela Interni Interiors © Gio Ponti Archives Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1956 Villa Arreaza Caracas, Venezuela Interni Interiors © Gio Ponti Archives Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1957 Italian Cultural Institute Stockholm Photo Luciano Romano © Gio Ponti Archives Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1957 Italian Cultural Institute Stockholm Photo Luciano Romano © Gio Ponti Archives Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1957 Italian Cultural Institute Stockholm Photo Luciano Romano © Gio Ponti Archives Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1960 Alitalia Milano © Gio Ponti Archives  Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1960 Alitalia Milano © Gio Ponti Archives  Archivio storico Eredi Gio Ponti

Round

1957 XI Triennale Milano © Gio Ponti Archives Archivio storico Eredi Gio Ponti

Salone del mobile Salone del mobile
Heritage Collection

Una collezione che guarda al futuro, un patrimonio artistico e culturale firmato da grandi maestri come Gio Ponti, Werner Blaser, Yasuhiko Itoh, Afra and Tobia Scarpa.

 

Scopri di più 

D.154.2

D.154.2

La poltrona, disegnata per uno dei progetti più cari a Gio Ponti, la villa dei collezionisti Planchart a Caracas del 1953-57, fa parte della Gio Ponti Collection.

 

 

D.153.1 

D.153.1 

Disegnata nel 1953, la poltrona D.153.1 fa parte degli arredi dell’abitazione privata di Gio Ponti in via Dezza a Milano.

 

D.859.1 

D.859.1 

Il tavolo D.859.1, utilizzato principalmente come grande tavolo per conferenze, fino a dieci posti, spicca non solo per le sue imponenti dimensioni, oltre 3,60 mt di lunghezza, ma soprattutto per il disegno raffinato ed essenziale. La base trapezoidale si impone per la sua leggerezza e modernità. Un vero e proprio ponte a campata unica, su cui poggia un piano di grandi dimensioni dalla forma affusolata che ne accentua l’aerodinamicità. 

 

D.156.3

D.156.3

Disegnata da Gio Ponti e prodotta per Altamira, società americana fondata da un nipote dello spagnolo De Cuevas, viene esposta nello showroom dell’azienda a New York, insieme a mobili di Ico Parisi, Franco Albini, Carlo De Carli, Ignazio Gardella e altri, scelti fra i più rappresentativi della X Triennale di Milano.

D.151.4

D.151.4

Appassionato da sempre al tema dell’arredo navale, Gio Ponti ne fece diretta esperienza in quattro transatlantici e due navi da crociera rinnovati o costruiti ex novo dopo la guerra, tra il 1949 e il 1951: Conte Grande, Africa, Oceania, Conte Biancamano, Andrea Doria e Giulio Cesare. Ponti progetta questa poltroncina con lievi varianti per le navi.

MHC.3 MISS

MHC.3 MISS 

Tobia Scarpa ridisegna dopo trent’anni la sedia Miss, concepita assieme alla compagna Afra nel 1986. La forma è riportata a un sistema di ritmi di linee, con segno morbido e continuo.

D.552.2

D.552.2 

Un’architettura, un virtuosismo di campate, un’acrobazia di proporzioni, un incrocio di incastri. Un tavolino infinito, un dialogo geometrico tra il vetro e il palissandro, un distillato di leggerezza e di astrazione.

 D.555.1

D.555.1 

Il tavolino D.555.1, disegnato nel 1954-1955 per la casa dell'autore in via Dezza a Milano, è prodotto da Molteni&C sulla base dei disegni originali custoditi nei Gio Ponti Archives.

MHC.2

MHC.2

MHC.2 è una riedizione del prototipo della libreria disegnata nel 1959 da Yasuhiko Itoh. Realizzata in legno curvato, lavorazione complessa per l’epoca, fu premiato alla 3° edizione della Selettiva di Cantù del 1959. Il risultato è un pezzo elegante e raffinato.

 

D.357.1 D.357.2

Gio Ponti disegna questa libreria per la sua casa milanese di via Dezza. Prodotta sulla base dei disegni originali del maestro del 1956-1957, il pezzo fa parte della Collezione Gio Ponti di Molteni&C.
In multistrato sagomato con rivestimento in olmo, è disponibile nella versione con o senza specchiera.

Salone del mobile Salone del mobile
Progettare un futuro sostenibile

Il Gruppo Molteni ha posto da sempre grande enfasi sui concetti di qualità e durabilità dei propri prodotti come contributo alla sostenibilità ambientale.

Molteni&C, che fa dell’innovazione il suo valore fondante, persegue la cultura della produzione industriale più avanzata ed abbraccia l’evoluzione tecnica in atto nel settore.

Il 2021 vede l'introduzione di un tessuto in collaborazione con Kvadrat e una nuova cuscinatura ecosostenibile.

Scopri di più

Paul

Reflect, nuovo tessuto in collaborazione con Kvadrat 

Il progetto comprende una collezione di 23 colori in un filato riciclato al 100% da bottiglie in PET.

Paul

Cuscinatura ecosostenibile 

In esclusiva per il sistema di divani Paul, la nuova fibra è sintetica, in 100% poliestere riciclato e biodegradabile.

Reflect

Reflect, nuovo tessuto in collaborazione con Kvadrat

Il progetto comprende una collezione di 23 colori in un filato riciclato al 100% da bottiglie in PET.

Reflect

Reflect, nuovo tessuto in collaborazione con Kvadrat

Il progetto comprende una collezione di 23 colori in un filato riciclato al 100% da bottiglie in PET.

Cuscinatura

Cuscinatura ecosostenibile 

In esclusiva per il sistema di divani Paul, la nuova fibra è sintetica, in 100% poliestere riciclato e biodegradabile.

Salone del mobile Salone del mobile
Virtual showroom

Molteni Experience

Molteni Experience
BRAND SELECTION
I NOSTRI PRODOTTI