Salone del Mobile Milano

Zaha Hadid si è fermata (anche) a Mosca

Nel 2006 il filantropo e uomo d’affari russo Vladislav Doronin commissionò a Zaha Hadid il progetto della sua residenza in un terreno isolato nella foresta di Barvikha, appena fuori Mosca. Oggi, dopo più di 10 anni, la Capital Hill Residence, l’unica abitazione privata progettata da Hadid, è completa.

Doronin, che dirige aziende come Capital Group and OKO Group - ed è anche il proprietario del marchio Avan (hotel di lusso e resort) - ricorda: “Le dissi: voglio alzarmi dal letto la mattina e vedere solo il cielo blu, non voglio vedere i miei vicini e voglio sentirmi libero". Lei mi rispose: "Lo sai che questo significa che dovrai arrampicarti oltre gli alberi?". E poi prese un tovagliolo e disegnò il primo bozzetto. Lo esaminai, mi piacque e glielo dissi e così ebbe inizio il progetto Capital Hill".

L’edificio si trova sul versante settentrionale delle colline di Barvikha, dove pini e e faggi sono alti anche più di 20 metri. In questa splendida location si trova la villa, divisa in due componenti principali: il primo è collocato in modo da fondersi con il paesaggio collinare, mentre un’unità separata fluttua a 22 metri dal suolo per godere della splendida vista della foresta di Barvikha, sopra agli alberi.

La conformazione della villa trae ispirazione dalla topografia del luogo. Grazie alle sue geometrie fluide, l’edificio emerge dal paesaggio pur restando parzialmente avvolto dalla collina e, così facendo, integra l’ambiente circostante con un paesaggio artificiale, creando un’alternanza continua che vede interni ed esterni fondersi insieme.

La residenza si sviluppa su quattro livelli. Il più basso, il sotterraneo, è pensato come uno spazio di relax con sauna, bagni turchi e sala fitness. Il piano terra prevede il salotto principale, la cucina e le zone per il tempo libero tra cui la piscina coperta. Foyer, ingresso, biblioteca e camere degli ospiti e dei bambini sono al primo piano mentre al secondo si trovano la camera padronale e un altro salotto con terrazze con vista sopra agli alberi.

I due principali componenti della casa sono collegati da 3 elementi verticali: colonne in cemento armato che creano un forte dialogo tra i due livelli e allo stesso tempo fungono da strutture portanti. Al loro interno, sono presenti alberi verticali che servono a collegare tutti gli elementi meccanici e i servizi provenienti dal livello superiore. Queste “gambe” sono anche sede delle scale e dell’ascensore che collegano i livelli.

L’ingresso principale della casa si trova al primo piano. In questo spazio, le tre colonne di cemento si intersecano con il soffitto, creando lucernari e dando vita a uno spazio ad altezza doppia. La vista dal salotto, con la grande scala posta nell’ingresso, è incorniciata da strutture a doppia curvatura di calcestruzzo gettato. Tali strutture svolgono una doppia funzione: strutturale e funzionale, in quanto creano divisioni tra salotto, sala da pranzo e piscina coperta. I materiali principali proposti per questo progetto sono il calcestruzzo (prefabbricato e gettato in opera), il vetro e l’acciaio. Al fine di donare agli spazi interni un senso di fluidità e continuità verso l’esterno, gli stessi materiali risultano adottati in tutto il resto della villa.

Patrik Schumacher che ha preso le redini dell’azienda dopo la morte di Hadid nel 2016, descrive il progetto come ‘l’incarico dei sogni’: "È la casa dei sogni. Nessun architetto rifiuterebbe mai un incarico del genere. Zaha conosceva Vladislav, uomo di grande stile ed eleganza, e lo considerava un James Bond russo, un uomo dotato di grande gusto e della ricchezza con cui creare qualcosa di straordinario. Questo progetto è un testamento assoluto al genio di Zaha, che è anche il genio di Vladislav, se vogliamo, ossia il genio di qualcuno che sa creare nuovi livelli di ‘apprezzamento della vita’ in questo piano d’esistenza”.

 

NH_18_Capital-Hill-Residence_G_001.jpg
NH_18_Capital-Hill-Residence_G_002.jpg
NH_18_Capital-Hill-Residence_G_003.jpg
NH_18_Capital-Hill-Residence_G_004.jpg
NH_18_Capital-Hill-Residence_G_005.jpg

01. - 04. Capital Hill Residence - Courtesy of OKO Group
05. Zaha Hadid - Photo by Steve Double