#salonesatellite

SaloneSatellite

  • SatelliteGallery_new_001.jpg
  • SatelliteGallery_new_005.jpg
  • SatelliteGallery_new_006.jpg
  • SatelliteGallery_new_007.jpg
  • SatelliteGallery_new_008.jpg
  • SatelliteGallery_new_009.jpg
  • SatelliteGallery_new_010.jpg
  • SatelliteGallery_new_011.jpg
  • SatelliteGallery_new_012.jpg
  • SatelliteGallery_new_013.jpg
  • Satellite_G990_01.jpg
  • Satellite_G990_02.jpg
  • Satellite_G990_03.jpg

Il SaloneSatellite ha compiuto vent’anni e ancora oggi, dopo tanti risultati e importanti riconoscimenti (compreso il premio Compasso d’Oro “alla carriera” conferitogli nel 2014) non ha smesso di essere il luogo dove trovano spazio le idee di tante centinaia di giovani progettisti, che qui possono confrontarsi con la critica, con la produzione e con il mercato del mondo del design,.

Come ogni anno l’allestimento della manifestazione nonché alcuni dei progetti dei giovani designer hanno seguito il tema prescelto che, per questa edizione, è stato “DESIGN is...?”: una domanda aperta, attuale e cruciale.

SaloneSatellite. La storia

Punto di riferimento, luogo d’incontro e di scambio tra imprenditori e nuovi talenti, vero e proprio  talent scout. E anche trampolino di lancio, palcoscenico,  passerella, vetrina internazionale. È questo il SaloneSatellite, capostipite di tutte le manifestazioni dedicate alla creatività giovanile, oggi purtroppo  tanto “sfruttata” come merce facilmente vendibile.

Il SaloneSatellite ha dato una mano ai giovani, al loro entusiasmo e alle loro capacità. Li ha aiutati a crescere e a presentare se stessi con credibilità. I giovani cercavano sempre più nella città di Milano – che in quegli anni si stava definendo la capitale del design - dei luoghi dove poter esporre le proprie idee.

Quando un gruppo di giovani designer chiese al Salone del Mobile degli spazi dove poter esporre, ci fu subito la volontà di aiutarli e da lì nacque l’idea di dar vita a questa rassegna non solo in concomitanza con il Salone del Mobile ma all’interno dello stesso.

È il 1998 quando il Salone del Mobile chiede a Marva Griffin Wilshire di creare un evento per aiutare i più promettenti under 35 nella loro carriera mettendoli in contatto diretto con i suoi espositori, e da subito diventa un osservatorio ineguagliabile della creatività giovanile internazionale.

Oltre 10.000 ragazzi e circa 300 scuole internazionali di design si sono incontrati ogni aprile su questo palcoscenico dove hanno debuttato, fra i molti, designer oggi star internazionali, da Lorenzo Damiani a Patrick Jouin, da Oki Sato (Studio Nendo) a Xavier Lust e a Sebastian Herkner presentando i loro prototipi, realizzati in modo artigianale, e in seguito (molti) arrivando alla produzione industriale.

Per essere sempre di sostegno ai giovani il SaloneSatellite dal 2010 indice il concorso SaloneSatellite Award.

Dal 2005 l'evento si svolge anche nell'ambito dei Saloni WorldWide a Mosca e dal 2016 anche a Shanghai durante il Salone del Mobile.Milano Shanghai.

In occasione del decimo anniversario – è stata presentata la mostra ''Avverati'': 400 oggetti presentati al SaloneSatellite come prototipo e poi messi in produzione dalle migliori aziende italiane e straniere.

Nel 2014 il SaloneSatellite si aggiudica il Compasso d’Oro alla carriera.

La giuria

Un Comitato di selezione competente e di prestigio internazionale si riunisce ogni ottobre per valutare i portfolio dei giovani under 35 che fanno domanda di partecipazione. Il Comitato è sempre formato da grandi protagonisti del mondo del progetto contemporaneo – da Giulio Castelli a Italo Lupi, da Alessandro Mendini a Paola Antonelli, da Philippe Starck a Mario Bellini, da Maddalena de Padova ad Alberto Alessi–  in particolare, da un rappresentante di un’azienda espositrice del Salone Internazionale del Mobile e uno delle biennali che si svolgono in concomitanza – Euroluce e Workplace3.0/SaloneUfficio negli anni dispari o EuroCucina e Salone Internazionale del Bagno in quelli pari. Si aggiungono poi un giornalista di settore italiano e uno della stampa estera, un critico o architetto, un designer e infine un ex partecipante del SaloneSatellite affermatosi negli anni, oltre all’organizzatrice-curator del  SaloneSatellite Marva Griffin.

  • SatelliteGallery_comitato_001.jpg
  • SatelliteGallery_comitato_002.jpg
  • SatelliteGallery_comitato_003.jpg
  • SatelliteGallery_comitato_004.jpg
  • SatelliteGallery_comitato_005.jpg