SaloneSatellite

      SaloneSatellite
      L’appuntamento internazionale del design dedicato agli under 35.

      Primo evento ad aver dedicato particolare attenzione ai giovani diventando subito il luogo di incontro per eccellenza tra imprenditori-talent scout e i più promettenti progettisti, il SaloneSatellite accompagna dal 1998 il Salone del Mobile.Milano.

      La sua creazione è stata un atto di fiducia nelle potenzialità creative degli under 35. Molti dei prototipi presentati nelle edizioni precedenti sono stati messi in produzione e molti dei designer che vi hanno partecipato fra i 10.000 totali, insieme alle 270 scuole internazionali di design, sono ora nomi importanti del panorama del design. Infatti, da sempre, la sfida del SaloneSatellite è immaginare quale sia la forma del design che verrà e intuire come le prossime generazioni plasmeranno un nuovo, perfetto equilibrio tra progetto, funzione e bellezza.

      Dal 2010 è stato indetto il concorso SaloneSatellite Award che favorisce i contatti mirati tra i giovani designer e le aziende espositrici al Salone del Mobile.Milano.

      Nel 2019 giunge alla sua 10a edizione il concorso SaloneSatellite Award: una giuria internazionale di protagonisti del mondo del design decreterà i 3 migliori prodotti in esposizione. Dal 2017, Banca Intesa Sanpaolo assegna un premio speciale. Importante novità dell'ultima edizione è stata l’adesione del SaloneSatellite all’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018, evento lanciato dalla Commissione Europea e gestito e coordinato in Italia dal Ministero dei Beni Culturali (Mibact). Questo evento ha offerto un premio a sostegno della carriera a un designer emergente del SaloneSatellite che si è distinto per un progetto di sostenibilità.

      Nel 2018, il primo premio del SaloneSatellite Award è stato assegnato a Stefano Carta Vasconcellos(Italia) per il progetto Cucina Leggera (Light Kitchen), un blocco cucina assemblabile tramite l’incastro degli elementi che la compongono. Il secondo premio è andato a Tink Things (Croazia) per il progetto Tink Things, prodotti che danno forma a un ambiente comodo e stimolante per tutti i bambini. Yuri Himuro (Giappone) si è aggiudicato, invece, il terzo premio per il progetto Soft Block, un nuovo oggetto di decorazione per la casa simile a un morbido mattoncino giocattolo.

      Il Premio Anno Europeo Del Patrimonio Culturale è stato assegnato a Sakari Hartikainen (Finlandia) per il progetto Savoa, tavolino ecosostenibile che rispecchia la ricerca di armonia nelle nostre vite. Infine, il Banca Intesa Sanpaolo Award è stato consegnato a Mutarq (Messico) con il progetto Claro, una libreria piatta e leggerissima che offre maggiore capacità di contenimento con il minimo del materiale utilizzato.

      Video

      Prodotti esposti

      Sono in esposizione prototipi inediti per la casa e l'ufficio: mobili, complementi d'arredo e lampade progettati e realizzati da persone che operano professionalmente nell'ambito di studi di progettazione, dalle scuole di design, da designer e architetti che non possiedono una produzione diretta di tipo industriale o artigianale degli oggetti progettati.

      partner istituzionale

      Intesa Sanpaolo

      partner ufficiali

      Cà del Bosco
      Illy
      Audemars Piguet
      Fondazione Fiera Milano
      Alitalia