Pianca PRESENTA

Verona

Contattaci
armadio battente verona design Calvi Brambilla per Pianca

Le suggestioni degli armadi di una volta vengono rivestite di un nuovo senso, grazie a un linguaggio contemporaneo, ma ancora evocativo delle memorie domestiche.

L’armadio Verona, carico del fascino di antichi ricordi, riscopre la scansione classica a cornice delle ante e gioca con quadri di dimensioni differenti che creano incontri di linee verticali e orizzontali, composizioni simmetriche e asimmetriche, lineari e alternate. 

armadio con porta battente con cornice design Calvi Brambilla Pianca
dettaglio cornice anta armadio in legno Pianca
armadio verona pianca
armadio verona
Salone del mobile Salone del mobile
Un incavo verticale nella cornice del telaio, ottenuto dalla lavorazione del montante, assicura un’apertura discreta ed elegante, senza maniglie a vista.

È il senso di una eleganza discreta e misurata, del bel gesto che sa attendere il tempo giusto per manifestarsi. Il design mette al centro la qualità manifatturiera, la personalità del legno, il valore della solidità.

armadio in legno chiaro su misura
dettaglio apertura anta scorrevole Pianca
armadio con ante scorrevoli design moderno Pianca
Salone del mobile Salone del mobile
armadio scorrevole con ante in legno
Descrizione prodotto
L’armadio Verona è disponibile nelle essenze e nei colori laccati della collezione Pianca. Nelle nuovissime finiture Larice Ambra e Larice Carbone, Verona si veste di un’eleganza e raffinatezza intramontabili. Le finiture interne nelle versioni più classiche, come il Perlage
Conchiglia e i frontali cassetto in vetro laccato Piombo, donano all’armadio un ulteriore tocco di ricercatezza.
armadio scorrevole con ante in legno
Nome prodotto

Verona

Designer

Calvi Brambilla

Materiali

Legno

Caratteristiche

modulare

Anno

2021

Collezione

VeronaSalone del mobile

Sito web ufficiale

Discover PiancaSalone del mobile

Designed by
Calvi Brambilla
Calvi Brambilla designers Pianca

Per Fabio Calvi e Paolo Brambilla, l’interno non è una somma di dettagli ma il capitolo più tangibile dell’architettura.

“Quando disegniamo un oggetto di arredo pensiamo già alla casa che lo accoglierà”, racconta Paolo Brambilla. “Amando molto la storia degli oggetti, quando progettiamo
un interno, non possiamo fare a meno di pensarlo già con gli oggetti che ci sono dentro.”

Questo approccio, tanto in linea con la cultura italiana degli interni della prima metà del secolo scorso, deriva da una formazione che loro stessi definiscono “un po’ vecchia maniera”. Formatisi entrambi al Politecnico di Milano quando ancora non c’era una divisione netta tra architettura e design d’interni, sono legati a quell’idea, forse démodé, del progettista alla Magistretti o alla Zanuso che riusciva a essere un eccellente designer e un eccellente architetto, e pensare alle due cose insieme. Questa speciale sensibilità li ha proiettati nel mondo Pianca.

BRAND SELECTION
I NOSTRI PRODOTTI