Nuovi racconti e percorsi espositivi

Salone del Mobile.Milano: nuovi racconti e percorsi espositivi

Ingegno, visione, innovazione, eccellenza sostenibile ed emozione rappresentano la 58a edizione del Salone del Mobile.Milano, sempre più globale, inclusivo e in dialogo con la città, le istituzioni e il sistema creativo e produttivo dell’arredo.
Il 2019 porta con sé una nuova parola che si aggiunge al Manifesto: “Ingegno”, ossia intelligenza come principio di creatività, senso del talento, geniale abilità nel fare e nel pensare. Doti caratteristiche che le imprese rappresentate al Salone incarnano, che i designer che collaborano con le aziende sviluppano costantemente e che le radici su cui affonda la tradizione del sistema manifatturiero hanno saputo tramandare e alimentare.

Più di 2.400 espositori i protagonisti di questa edizione provenienti da 43 Paesi e 550 designer al SaloneSatellite.

Il Salone Internazionale del Mobile e il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo offrono numerosi percorsi estetici suddivisi in xLux (con un’area più ampia), Classico e Design: il protagonista è un prodotto sempre più innovativo capace di rispondere adeguatamente alle trasformazioni della struttura sociale contemporanea, al conseguente rapido cambiamento del mercato dell’arredo e alle singole esigenze di ogni cliente.

Novità del 2019, è la presenza diffusa e trasversale di Workplace3.0 all’interno dei padiglioni del Salone Internazionale del Mobile così come avviene, già da anni, per il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo. Una nuova modalità espositiva che racconta al meglio l’evoluzione dell’ambiente lavorativo, oggi spazio ibrido aperto alla condivisione e alla contaminazione con altre attività quotidiane.

Al debutto anche S.Project, un percorso espositivo trasversale che diventa lente d’ingrandimento per decifrare e riflettere sulle nuove strategie del prodotto e del design d’interni: uno spazio poliedrico le cui chiavi di lettura saranno multisettorialità, sinergia e qualità.

Euroluce, al suo 30° appuntamento con un’edizione record, porta in scena un’illuminazione integrata e intelligente, sempre più al servizio del progetto. In questa edizione, le parole chiave sono sperimentazione e innovazione tecnologica, sostenibilità e ricerca estetica.

Il SaloneSatellite, alla sua 22a edizione, si apre alla contaminazione tra ambiti e linguaggi differenti suggerendo ai 550 talenti protagonisti un tema d’attualità e cultura: “FOOD as a DESIGN OBJECT”. Perché il cibo è un prodotto pari ad altri, che da sempre si evolve in base alla creatività e alle necessità umane. Richiede una progettazione attenta, insieme allo studio dei processi artigianali e industriali, tradizionali e non.

Compie 10 anni, il SaloneSatellite Award, i cui premi vengono assegnati da una Giuria internazionale di protagonisti del mondo del design – presieduta da Paola Antonelli (Senior Curator per l’Architettura e il Design del MoMA e curatrice di “Broken Nature”, la XXII Triennale di Milano) – che sceglie i 3 migliori prodotti presentati.

partner istituzionale

Intesa Sanpaolo

partner ufficiali

Cà del Bosco
Illy
S.Bernardo
Audemars Piguet
Fondazione Fiera Milano
Alitalia