Selezionati i progetti per il SaloneSatellite 2020

Selezionati i progetti per il SaloneSatellite 2020

Come da 23 anni a questa parte, ad aprile con il Salone del Mobile.Milano conosceremo numerosissimi giovani designer debuttanti al SaloneSatellite. Le candidature sono appena passate sotto la lente dell’autorevole Comitato di Selezione e i designer si sono messi al lavoro sui prototipi da presentare al pubblico.

Il conto alla rovescia per il prossimo appuntamento con i designer under 35, a sei mesi dalla manifestazione, è già iniziato. Il cronometro lo ha fatto partire il Comitato di Selezione che ha valutato le numerose candidature arrivate per la 23ma edizione del SaloneSatellite. Il Comitato non è invitato a dare indicazioni di indirizzo, ma a valutare il portfolio in base al quale poter apprezzare le doti di ognuno, attuali, e in prospettiva.

Intorno al tavolo, ecco gli esperti convocati da Marva Griffin Wilshire, founder e curator del SaloneSatellite. Innanzitutto, i “capitani d’azienda”, che possono soppesare, non solo le idee, ma anche se quelle idee considerano l’ingegnerizzazione e l’industrializzazione del prodotto, o comunque un’effettiva realizzazione. In particolare, in vista delle edizioni biennali EuroCucina e Salone Internazionale del Bagno, che si svolgeranno con il Salone del Mobile.Milano 2020, tre imprenditori in rappresentanza delle rispettive categorie: Roberto Gavazzi, CEO del Gruppo Boffi e Paolo Pastorino, Presidente di Assobagno. Con loro, Pasquale Junior Natuzzi, Chief Creative Officer e Stylist dell’azienda di famiglia Natuzzi.

Poi c’è chi progetta per professione: quest’anno graditissima e speciale la presenza dell’architetto, designer e artista Nanda Vigo lungimirante, concreta e paziente; l’architetto Giovanna Giannattasio; e i designer, Giorgia Zanellato e Daniele Bortotto dello studio omonimo, presentato nel 2013 proprio al SaloneSatellite. I critici e autori Beppe Finessi e Anty Pansera. E due giornalisti: Valentina Raggi, redattrice di Elle Decor Italia, e Marco Sammicheli, corrispondente di Wallpaper, rispettivamente rappresentanti simbolici della stampa italiana ed estera. Infine, anche due figure vicine al mondo del Salone del Mobile: Patrizia Malfatti, comunicazione e ufficio stampa; l’architetto Ricardo Bello Dias, progettista di tutti gli allestimenti del SaloneSatellite.

Come da Regolamento Generale, al vaglio del Comitato non sono stati sottoposti i tanti designer che hanno partecipato alle edizioni passate (ognuno può partecipare fino a tre volte), e che hanno già confermato il loro ritorno. Non ci resta quindi che aspettare il 21 aprile, quando si aprirà il sipario della 59ma edizione del Salone del Mobile.Milano. Siamo tutti curiosi di vedere le novità.

Partner Istituzionale

Intesa Sanpaolo

Partner Ufficiale

Cà del Bosco
Illy
S.Bernardo
Audemars Piguet
Fondazione Fiera Milano
Alitalia