SEGNALI

Missing Buildings

segnali_MissingBuildings_990.jpg

Otto mesi di bombardamenti aerei violentissimi, sedici città colpite, più di 40.000 vittime: la battaglia d’Inghilterra fu uno degli snodi cruciali della Seconda Guerra Mondiale, voluta da Hitler per costringere la Gran Bretagna alla resa, si trasformò invece nella prima vera sconfitta della Germania nazista che nel maggio del 1941, a causa della resistenza britannica, dovette desistere e sospendere la campagna.

La sola Londra fu colpita da settantuno raid che causarono la distruzione di un terzo delle sue case (circa un milione) e ventimila morti fra i civili. Ancora oggi il suo tessuto urbano porta i segni tangibili di quei bombardamenti poiché molti degli edifici distrutti non sono mai più stati ricostruiti.

Queste aree abbandonate sono state il punto di partenza della ricognizione fotografica dei fratelli Beth e Thom Atkinson. Entrambi fotografi affermati, i due hanno percorso, per ben sei anni, le strade di Londra alla ricerca di rovine urbane - del periodo bellico ma non solo - con l’obiettivo di rendere visibile l’assenza, di collezionare spazi in cui il “vuoto” racconta molto meglio del “pieno” la storia e il portato emozionale di certi luoghi e delle persone che li hanno abitati. In tutto sono stati centocinquanta gli spazi fotografati e quarantadue degli scatti sono confluiti nella pubblicazione Missing Buildings edita da Hwæt Books.

È possibile acquistare il libro sul sito della casa editrice: www.hwaetbooks.com.

Thom and Beth Atkinson, con una postfazione di David Chandler, Missing Buildings, Hwæt Books, 2015

segnali_MissingBuildings_990_02.jpg