SEGNALI

Il genius loci secondo Anastasia Savinova

segnali_GeniusLoci_990.jpg

Francia, Germania, Israele, Italia, Norvegia: l’artista svedese Anastasia Savinova ha girato il mondo cercando di cogliere, attraverso le sue fotografie, quel qualcosa di impalpabile eppure tangibile che rende un luogo unico, diverso da tutti gli altri. Si tratta dell’atmosfera, del carattere di una città o di un paesaggio, quello che gli antichi romani chiamavano genius loci, il suo nume tutelare. È nata, così, una serie di collage che celebra l’identità dei luoghi abitati, fatta tanto di elementi concreti quanto di fattori incorporei ed emozionali.

Al centro di ogni collage di questa serie - intitolata appunto Genius Loci - si trova una grande casa fatta dei frammenti di tanti altri edifici diversi giustapposti seguendo la libera associazione. Il collage diventa, così, una sorta di distillato evocativo del luogo, città o paese che sia, che rappresenta; una sintesi poetica dei suoi tratti distintivi.

A questo indirizzo è possibile vedere il portfolio di Anastasia Savinova e acquistare le stampe dei collage: http://www.anastasiasavinova.com/genius-loci--collages.html