SEGNALI

Per una storia “alternativa” dell’architettura

03_Caricature_NERI_990.jpg

Centocinquanta anni di storia dell’architettura raccontati da una prospettiva decisamente inedita. In Caricature architettoniche. Satira e critica del progetto moderno (2015, Quodlibet), Gabriele Neri sceglie lo sguardo della satira per documentare l’impatto dell’architettura pubblica e privata sulla società, in epoca moderna e contemporanea.

Honoré Daumier, Thomas Theodor Heine, Louis Hellman, Mino Maccari, Leo Longanesi, Saul Steinberg sono solo alcuni dei grandi disegnatori, illustratori e vignettisti che, con sguardo lucido e spirito implacabile, hanno registrato i profondi mutamenti delle città dall’Ottocento ai giorni nostri.

Attingendo a questo corpus vastissimo - per la prima volta qui messo a sistema - di caricature, vignette, illustrazioni umoristiche e cartoni animati, Neri indaga nei cinque capitoli tematici del libro, il rapporto fra architettura e grafica satirica; un rapporto in grado di svelare meglio della “propaganda ufficiale” di manifesti, slogan, riviste e materiale promozionale, come la società, nei diversi momenti storici, abbia recepito e sedimentato le grandi trasformazioni degli spazi urbani e abitativi nel loro impatto sulla quotidianità.

Presentazione del libro - 12 aprile libreria Verso (corso di Porta Ticinese) di Milano.