LIVINGSCAPES

Trend research: Customized Home -
Do it Your Way

TL_CustomizedHome_DoItYourWay_00_nuvola.jpg

Designer, brand e aziende riconoscono il ruolo attivo che le persone hanno acquisito nei confronti dei diversi aspetti del consumo dotandoli di “strumenti” che gli permettano di creare un’esperienza personale dei prodotti, lasciando la “composizione finale” al loro estro e creatività.

I consumatori nel ruolo di “consum-autori” non solo amano mettere alla prova le proprie capacità ma ricercano mobili e arredi fatti a misura dei propri gusti e che si adattino a specifici bisogni. La personalizzazione, in particolare dell’ambiente domestico, assume un profondo significato emotivo e diventa un elemento fortemente identitario.

A questo scopo nascono soluzioni di arredo pensate in una logica modulare, differentemente assemblabili o realizzate prendendo in prestito la metafora del canvas: come una “tela bianca” su cui chi acquista può imprimere la sua unica e inconfondibile impronta.

L’atteggiamento di consumo che va nella direzione di una progressiva “autonomia” delle persone è particolarmente visibile nel fenomeno, sempre più vasto, dell’autoproduzione domestica. Questo è evidente sia nell’esplosione del fai-da-te che nella diffusione di elettrodomestici e attrezzature semi-professionali che permettono di produrre all’interno delle mura domestiche quasi ogni genere di prodotto, alimentare e non: pane, birra, vino, distillati, ortaggi, cosmetici, indumenti, oggetti ecc. 

TL_CustomizedHome_DoItYourWay_01.jpg

Ispirandosi al proverbiale senso di accoglienza italiano, il designer Davide Negri ha ideato Rodolfo, un sofà modulare componibile in diverse configurazioni.

Realizzato per LOVEThESIGN, il sito di e-commerce dedicato all’arredamento, Rodolfo è composto da tre moduli: una struttura in acciaio tubolare, una seduta/letto pieghevole e un divano/schienale. I tre moduli sono venduti separatamente, in modo che chi acquista possa dare libero sfogo a tutta la sua fantasia nel personalizzare il sofà come meglio gli aggrada – accostando le diverse colorazioni – e nel posizionarlo all’interno del proprio appartamento per ideare strutture che siano tanto funzionali quanto singolari. 

TL_CustomizedHome_DoItYourWay_02.jpg

La dicitura che campeggia sul sito web non potrebbe essere più appropriata: A sofa tailored on you. Rodolfo, infatti, è improntato alla massima flessibilità: ogni modulo ha una sua funzionalità indipendente ed è combinabile con gli altri in un’infinità di maniere.

I tessuti e la struttura “portante” sono disponibili in un'ampia gamma colori per adattarsi ai più disparati stili di interni e spaziano dalle sfumature più tenui a quelle più accese, garantendo piena libertà di realizzare la combinazione cromatica che più si addice al contesto. Caratteristiche che fanno di Rodolfo un oggetto e un progetto in continua evoluzione che muta al mutare dei gusti e delle esigenze.

TL_CustomizedHome_DoItYourWay_03.jpg

Un bagno pensato come un abito su misura, che venga incontro alle esigenze e ai gusti flessibili e vari del cliente. È questa l’idea che ha mosso il designer Frederik Wallner nel progettare la collezione di arredi da bagno per l’azienda svedese Swoon, fondata nel 2014 da Lars Tobiasson che spiega in modo chiaro la sua visione: We wanted to do something completely new. I've worked a long time with bathrooms and know that many people are a little tired of standard solutions. With Swoon everyone can create a personal style in the bathroom, just like in the rest of the home. We want to transform the bathroom into your favourite room!

TL_CustomizedHome_DoItYourWay_04.jpg

I clienti possono combinarli a piacimento scegliendo tra una vasta gamma di colori sia per quanto riguarda la rubinetteria, che le maniglie che i mobili stessi, componendo on-line la propria configurazione attraverso uno strumento semplice e interattivo che prende il nome di “digital showroom”. 

TL_CustomizedHome_DoItYourWay_05.jpg

Proplamp è una lampada – disponibile nelle versioni sospensione, piantana o a parete ­– a forma di foglio spiegazzato, in tessuto-non-tessuto biodegradabile. Ogni lampada è pre-modellata da Margje ed Erwin, ma le caratteristiche uniche del materiale consentono alla lampada di essere rimodellata più e più volte da parte del nuovo proprietario, permettendo a chiunque di adattarne la forma ai propri desideri, quasi come avere una soffice nuvola in salotto nella quale vedere la forma che si vuole.

Finalista al concorso Electrolux Design Lab 2015, Future Kitchen del ventiquattrenne studente di design Tobias Tsamisis intercetta e interpreta le nascenti pratiche di autoproduzione casalinga e dà un nuovo significato all’espressione from farm to table, essendo in grado essa stessa di coltivare in autonomia frutta e verdura. 

Da un lato, infatti, la cucina integra un sistema acquaponico dove piante e pesci vivono beneficiando le une degli altri: i pesci producono il concime che permette alle piante di crescere più velocemente e in salute. L’unica tecnologia necessaria è una pompa per regolare la circolazione dell’acqua tra il serbatoio e le piante.

Dall’altro lato, la cucina fa bella mostra di una zona cottura dotata di fuochi e lavandino, che possono essere nascosti quando non in uso. Al di sotto, c’è spazio sufficiente per una lavastoviglie e un forno. L’intera superficie, infine, è un touch screen gigante che, oltre a gestire gli elettrodomestici, permette ai più piccoli di interagire con il sistema per imparare in modo divertente i fondamentali della sana cucina e della corretta alimentazione