Salone del Mobile Milano

Latin America

La parola a Fernando e Humberto Campana


È stato un grande onore vedersi affidare da Marva Griffin la selezione di creativi dell’America Latina per la mostra “AFRICA & LATIN AMERICA Rising Design / Design Emergente”, e per molte ragioni questo incarico ha scatenato tante emozioni. Prima di tutto per il nostro modo di pensare: Fernando da piccolo credeva di essere africano e Humberto un indiano indigeno. Quando siamo stati scelti, è stato un momento di gioia estrema misto a gratitudine e orgoglio. Riteniamo sia molto importante sostenere le generazioni future. 


Il nostro design traduce ciò che è il Brasile, e le nostre radici afro-latine ne fanno parte. La comprensione di questa dimensione ci ha dato il privilegio di scegliere un sistema creativo che ci permette di osservare le capacità artigianali del nostro continente. Abbiamo dedicato molta attenzione all’analizzare i materiali utilizzati, la nostra è, spesso, un’ispirazione naturale, che è anche uno strumento fondamentale per capire la morfologia di ciò che si potrebbe sviluppare in futuro. Abbiamo visto la sostenibilità come strumento fondamentale di espressione fin dall’inizio del nostro percorso creativo e il riciclo è un gesto che per noi ha assunto vari livelli di profondità come la consapevolezza della dimensione sociale. 


Descrivendo la nostra esperienza vogliamo tradurre un certo messaggio a chi abbiamo scelto. Vogliamo creare un design bello e ricco di consapevolezza, ma anche trasmettere la passione per la creazione, per lo sviluppo e per le cose meravigliose che può fare la manualità. Con tutta la tecnologia che sostituirà in modo molto più preciso le capacità umane, mancherà qualcosa. La passione che si infonde nella realizzazione di una certa parte di un oggetto è tanto importante quanto la passione che si genera per i propri maestri. Passione d’imparare, di creare, di commuovere. Queste sono le cose che contano e questo è quello che ci ha fatto decidere. Abbiamo riflettuto molto sulle nostre scelte e volevamo restituire un piccolo tesoro a chiunque avesse la capacità e la bellezza di donare in tutte le direzioni un design liquido. Solamente gli elementi fluidi possono arrivare fin negli angoli più reconditi dei cuori più freddi. E noi dobbiamo cercare di scaldarli.