Salone del Mobile Milano

DESIGN E DINTORNI

Skolkovo, la Silicon Valley russa

C’è una macchina che stampa ghiandole tiroidee, un esoscheletro meccanico che aiuta un ragazzo tetraplegico a giocare a calcio e c’è un busto di Alan Turing molto fedele all’originale che risponde a tutte le domande con ineffabile voce robotica. 

Benvenuti a Skolkovo, complesso di 460 ettari ad ovest di Mosca che vuole diventare la Silicon Valley della Russia, con edifici e complessi dai nomi evocativi e azzeccati quali Hypercube, Matrix e Technopark. Lo Skolkovo Innovation Center rappresenta una combinazione unica al mondo di ricerca pubblica e privata unita a un complesso commerciale che offre soluzioni residenziali e tempo libero di altissimo pregio. L’area edificata prevista è di circa 2.000.000 di metri quadri, superficie che lo rende il centro di ricerca e sviluppo più grande e più ambizioso della Russia del 21° secolo. L’obiettivo strategico di Skolkovo è concentrare il capitale intellettuale internazionale, stimolando lo sviluppo di progetti e tecnologie innovative. Il paesaggio urbano, qui, è stato, infatti, concepito e progettato in modo tale da riflettere e incoraggiare l’innovazione e, allo stesso tempo, rendere disponibili luoghi dove rilassarsi e ispirarsi.

Pianta generale
Lo sviluppo della pianta generale di Skolkovo è affidato alla società francese AREP, con la partecipazione dell’azienda di ingegneria SETEC e del noto architetto paesaggista Michel Devigne, uno dei partecipanti al progetto della Grande Parigi.

L’idea principale è ripensare alla pianificazione urbanistica tradizionale di una città lineare come Mosca per dar vita a nuova urbanistica. Skolkovo si articola, infatti, come una catena di distretti compatti integrati nel paesaggio, ciascuno dei quali prevede al suo interno tutto ciò che serve per la vita e il lavoro; ogni unità risulta indipendente e unica ma, al contempo, collegata alle altre dal Central Boulevard, asse portante che attraversa tutti i distretti. 

La città è stata progettata con una rete di parchi e altri spazi pubblici che le donano coesione e un look unico. La struttura interna di ciascun distretto è stata progettata in modo da assicurare la distribuzione ottimale degli alloggi e delle zone di lavoro e da offrire vedute affascinanti ed elementi architettonici unici in ogni parte della città. La zona centrale è costruita attorno alla piazza principale e connessa con il terminal centrale dei trasporti, sede del centro congressi, degli hotel, degli edifici a vocazione culturale e di altri servizi pubblici che possano attrarre i visitatori.

Il campus dello Skolkovo Institute of Science and Technology e il Technopark sono comunicanti, uniti da facciate opposte. Proseguendo oltre, lungo il boulevard, sono presenti edifici polifunzionali dove oltre a uffici per aziende di tecnologia, di piccole e grandi dimensioni, ci sono alloggi, aziende di servizi e luoghi di ritrovo e svago. Questo “habitat” compatto, raccolto, con edifici bassi crea un ambiente urbano confortevole e attraente e soddisfa in primis la necessità di assicurare uno sviluppo sostenibile e a lungo termine del sito senza aumentare il consumo delle risorse.

18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_001.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_002.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_003.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_004.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_005.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_006.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_007.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_008.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_009.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_010.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_011.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_012.jpg
18_DedI_Skolkovo-Innovation-Center_013.jpg

Photo: Vitaly Shustikov / sk.ru